Cronaca

Bruno Longo rinviato a giudizio: è accusato di aver diffamato Pellegrino

Alcune dichiarazioni costarono al consigliere comunale de 'La Destra' una querela per diffamazione da parte dell'assessore alle Politiche Sociali, Pasquale Pellegrino

Il gup del Tribunale di Foggia Rita Curci ha rinviato a giudizio il consigliere comunale de La Destra Bruno Longo con l’accusa di diffamazione pluriaggravata nei confronti dell’assessore ai servizi sociali Pasquale Pellegrino. I fatti risalgono all’anno scorso, quando Longo a mezzo denunciò presunte spese eccessive dell’assessore e dei suoi collaboratori per la partecipazione a convegni ed incontri  fuori città in un momento – secondo il consigliere d’opposizione - di grave crisi economica del Comune. Dichiarazioni che gli costarono una querela per diffamazione da parte dell’assessore Pellegrino.

Il gup del tribunale di Foggia oggi ha accolto le richieste del legale di Pellegrino, l’avvocato Michele Vaira, rinviando Longo a giudizio per diffamazione pluriaggravata “dall’uso del mezzo stampa e dal riferimento ad un fatto determinato e circostanziato”. In sede giudiziaria il consigliere Bruno Longo avrà la possibilità di difendersi nel merito dall’accusa. Per il capogruppo de La Destra si trattava e si tratta di “normale critica politica”. Longo è difeso dall’avvocato Antonio Ciarambino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruno Longo rinviato a giudizio: è accusato di aver diffamato Pellegrino

FoggiaToday è in caricamento