Quartiere Ferrovia, dopo le “botte” arrivano i ‘mi piace’: “Grazie Municipale, sindaco avanti così!"

Gli 'Amici del Viale' ringraziano il sindaco e la polizia municipale per l'azione di contrasto messa in campo contro l'illegalità e il degrado del quartiere della Stazione di Foggia

La Municipale nel quartiere Ferrovia

Prime le botte, poi le carezze. Gli ‘Amici del Viale’ - che qualche settimana fa avevano attaccato il sindaco, accusandolo di non aver mantenuto le promesse fatte in campagna elettorale e di aver snobbato le proposte che giungevano dai residenti del quartiere ‘Ferrovia’ – oggi dicono “grazie” a Landella, all’assessore Amorese, all’amministrazione comunale, al corpo della polizia municipale, i cui agenti “si sono esposti, anche a rischio personale, al ripristino della legalità, restituendo un primo, ma prezioso accenno di dignità ad un quartiere che da fiore all'occhiello della città, rischiava di diventare uno squallido postribolo a cielo aperto ed un ignobile mercato delle pulci”.

Roberta Apicella, presidente dell’associazione, parla di “miracolo” e plaude al primo cittadino per “la coraggiosa azione politica che ha sottratto forze preziose all’organico già di per se insufficiente, per impiegarlo in questa zona di confine, nel tentativo di riportare decoro alla zona desertificata per l'esodo dei negozi storici ed appesantita da frequentissimi episodi di autentica delinquenza, testimoniata da abituali interventi delle forze dell'ordine e mezzi del 118”.

Gli ‘Amici del Viale’ evidenziano il lavoro dei vigili urbani: “Li abbiamo visti gli agenti che da lunedì operano con abnegazione, rimuovendo personalmente tutti gli elementi di rifiuto e gli articoli di risulta esposti abusivamente in vendita. Li abbiamo visti anche quando, pur essendo andati via dopo una lunga permanenza in loco, sono nuovamente ritornati, perché gli abusivi avevamo prontamente allestito i loro "tappeti di vendita", quasi in atteggiamento di sfida nei confronti dei tutori dell'ordine. Li abbiamo visti, fatecelo dire, i nostri tutori, quando venivano apostrofati con parole offensive senza mai cadere nella trappola della reazione, anzi confrontandosi con correttezza e rispetto del ruolo istituzionale rivestito. Li abbiamo visti anche mercoledì sera, in concomitanza con la partita della nazionale italiani agli europei, trattenersi fino ad oltre le 22 nel tentativo di ripristinare l'ordine dopo un incidente. Li abbiamo visti e li ringraziamo, ma il nostro grazie va soprattutto al sindaco che, fedele alle promesse elettorali, sta coraggiosamente riportando la legalità nel quartiere”

E al sindaco: “Grazie, è questo il sindaco che ci piace. Sensibile alle problematiche dei cittadini, amante del "cuore di Foggia" in cui anche lui, da ragazzo, si sarà compiaciuto di passeggiare guardando le vetrine dei negozi, delle pasticcerie e dei bar che costeggiavano il viale”.

I componenti dell’associazione del quartiere ‘Ferrovia’ si dicono disposti ad affiancare Landella in qualunque azione voglia intraprendere “per completare l’opera di bonifica”. “Chiediamo un presidio fisso di controllo a causa del costante e grave pericolo al quale sono esposti i residenti del quartiere”. “Sindaco, avanti così!” conclude Apicella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento