rotate-mobile
Cronaca

Violenza sessuale, condannato ed espulso 40enne: avviate procedure per il rimpatrio

Questa mattina, il personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Foggia ha eseguito il decreto di espulsione. L'uomo è stato accompagnatopresso il centro di permanenza per i rimpatri di Palazzo San Gervasio (PZ)

Espulsione immediata a carico di un cittadino nigeriano di 40 anni, rimesso in libertà dal carcere dauno per violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale. 

Questa mattina, il personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Foggia ha eseguito il decreto di espulsione a carico dell’uomo, condannato alla pena di 2 anni e 4 mesi di reclusione dalla Corte di Appello di Bari a conferma della sentenza emessa il 25 maggio 2013 dal Tribunale di Bari, in data 16 dicembre 2017 è stato tratto in arresto dalle Volanti della Questura di Bari in esecuzione della sentenza definitiva di condanna.

Tenuto conto della gravità del reato per cui è stato condannato, il 40enne - già destinatario di decreto di espulsione con accompagnamento immediato alla frontiera emesso dal Prefetto di Bari il 28 luglio 2014 - è stato accompagnato a mezzo di personale dipendente della Questura di Foggia presso il centro di permanenza per i rimpatri di Palazzo San Gervasio dove avranno luogo le procedure volte al rimpatrio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale, condannato ed espulso 40enne: avviate procedure per il rimpatrio

FoggiaToday è in caricamento