rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Centro - Cattedrale / Piazza Mercato

Un furioso Landella intima l’alt alla vergogna di piazza Mercato

Dopo la segnalazione di Foggia Today il sindaco di Foggia ha preteso la pulizia del sito di Piazza Mercato, dove giacevano abbandonati rifiuti, materiali di risulta e lamiere

Non si è fatta attendere la risposta del Comune dopo che ieri mattina, dalle pagine di questo quotidiano, avevamo lanciato l’allarme piazza Mercato, di rifiuti, materiali di risulta e lamiere abbandonate da alcuni giorni laddove fino a poco tempo fa sorgeva il Trenino. La pulizia del sito di piazza Mercato è stata pretesa con forza dal sindaco di Foggia, Franco Landella, attraverso un lavoro congiunto che ha interessato e coinvolto l’assessore alle Attività Produttive, Eugenia Moffa, che ha preso visione delle condizioni in cui versava la piazza, ed il vicesindaco ed assessore ai Lavori Pubblici, Francesco D’Emilio, i cui uffici si sono celermente attivati.

I lavori di bonifica sono stati avviati questa mattina con il personale dell’Amiu Puglia, che ha provveduto a rimuovere la spazzatura depositata nell’area. C’erano anche gli operai della ditta alla quale era stato affidato il compito di smantellare la struttura, che hanno iniziato l’attività di rimozione degli inerti e dell’altro materiale abbandonato. Al termine della bonifica, che sarà completata nei prossimi giorni, così come da Accordo di Programma, il sito di piazza Mercato sarà consegnato alla Fondazione Banca del Monte, cui spetta la riqualificazione dell’area.

Trenino smantellato: rifiuti e bonifica in piazza Mercato: le foto

Così il primo cittadino di Foggia: “L’abbandono in cui era ridotto il sito sul quale sorgeva il “trenino” aveva tratti allarmanti, anche per i rischi legati a quella che pareva essere diventata una sorta di discarica a cielo aperto e, per di più, nel cuore della città. Ho provveduto personalmente a diffidare la ditta che ha operato lo smantellamento della struttura, intimandole di dar corso immediatamente alla rimozione del materiale lasciato in piazza Mercato, pena la messa in mora. Allo stesso modo ho ammonito i funzionari che avrebbero dovuto vigilare sulla pulizia del sito dopo le operazioni di rimozione del “trenino” ma che, evidentemente, non hanno seguito la vicenda con l’attenzione che meritava”.

Per Landella “episodi come questo non dovranno in nessun modo ripetersi in futuro, perché quando una ditta riceve un compito ha il dovere di portarlo a termine in modo perfetto. Il sito di piazza Mercato avrebbe dovuto essere bonificato da tempo e solo oggi, dopo mia sollecitazione, questa operazione è stata avviata. Su materie così delicate ed importanti occorre il massimo della serietà e della professionalità nell’interesse dei cittadini, che dal canto loro devono dimostrare più rispetto per gli spazi ed i beni pubblici. Usare il sito di piazza Mercato come un contenitore per la spazzatura, infatti, è un segno di inciviltà intollerabile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un furioso Landella intima l’alt alla vergogna di piazza Mercato

FoggiaToday è in caricamento