Controlli mirati e 'fototrappole': così il Comune incastra e sanziona i torremaggioresi incivili

A Torremaggiore aumentano i controlli contro l’abbandono indiscriminato di rifiuti. Il sindaco Monteleone: “Iniziativa repressiva per ristabilire quel senso civico di cui la nostra collettività ha bisogno”

Un'immagine dei rifiuti abbandonati

A Torremaggiore aumentano i controlli e le sanzioni contro l’abbandono indiscriminato di rifiuti. L’amministrazione comunale ha infatti intensificato l’attività di repressione per l’individuazione dei trasgressori delle norme in materia di abbandono indiscriminato dei rifiuti attraverso controlli mirati degli operatori ecologici e degli agenti di Polizia Locale e mediante l’ausilio di foto trappole installate in più punti della città allo scopo di fungere da deterrente oltre che da strumento punitivo”.

Spiega Pasquale Monteleone: “Dal primo marzo il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti “porta a porta”, dopo anni di rinvii, è stato esteso all’intero territorio cittadino allo scopo di favorire maggior igiene e decoro ambientale e ridurre il conferimento di rifiuti indifferenziati in discarica.

Aggiunge il sindaco di Torremaggiore. “Ogni novità implica un cambiamento nei comportamenti che, talvolta, produce smarrimento e molto spesso pigrizia. Ciò, tuttavia, non può tradursi in inciviltà per cui compito di chi amministra la città è quello di garantire quei cittadini, la stragrande maggioranza della comunità che mi onoro di rappresentare, che  mostrano senso civico e rispetto delle regole.

Il primo cittadino conclude: “Questa nostra ulteriore iniziativa repressiva, del tutto nuova per Torremaggiore, punta dunque a sollecitare la responsabilità dei singoli cittadini per ristabilire quel senso civico di cui la nostra collettività ha bisogno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento