rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Manfredonia

Sempre più 'Gratta e vinci' tra i cumuli di rifiuti alle porte delle città: l'inciviltà a braccetto con la patologia da gioco?

Tra gli ultimi 'ritrovamenti', centinaia di biglietti di una sola giocata al lotto, per circa 600 euro, e 7 tagliandi da 20 euro ciascuno appena 'grattati' e abbandonati in strada. Le Guardie Ambientali lanciano l'S.O.S.

Sempre più 'gratta e vinci' tra i cumuli di rifiuti accatastati ai margini di Manfredonia. Lo comunica il nucleo operativo delle Guardie Ambientali Italiane di Manfredonia coordinate dal responsabile regionale Alessandro Manzella. 

Impegnate costantemente sul territorio, per la tutela e salvaguardia ambientale, Le guardie ambientali si ritrovano sempre più spesso a rinvenire in zone lontane dal centro abitato (a parte i rifiuti) biglietti di gratta e vinci: l'ultimo ritrovamento in viale padre Pio a Manfredonia, dove sono stati recuperati centinaia di biglietti di una sola giocata al gioco del lotto, di circa 600 euro.

Oggi invece nei pressi della Stazione Ferroviaria 'Frattarolo', sono stati trovati 7 tagliandi da 20 euro ciascuno appena 'grattati' e abbandonati accanto al cumulo di rifiuti già esistenti. "Questo è un problema molto grave e se ne parla molto poco - spiegano le Guardie Ambientali Italiane - e chi di competenza dovrebbe intervenire".

"Il GAP, acronimo per il gioco d’azzardo patologico, è poco conosciuto sicuramente per il fatto di avere un’apparenza innocua, socialmente ben accettata e con profonde tradizioni popolari. In realtà, finché la sua pratica si mantiene nei termini di una tranquilla frequentazione, esso può svolgere un ruolo ricreativo e ludico assolutamente positivo. Pressanti problemi nascono quando il piacere del gioco diventa un impulso incontrollabile, patologico, che arriva a stravolgere i rapporti familiari, sociali, finanziari in una maniera forse ancora sconosciuta nel nostro paese".


 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sempre più 'Gratta e vinci' tra i cumuli di rifiuti alle porte delle città: l'inciviltà a braccetto con la patologia da gioco?

FoggiaToday è in caricamento