rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca San Michele / Via Celestino Galiani

Rifiuti in strada, Mongelli: “Comprendo l’esasperazione”. Bruciati 82 cassonetti

Accreditati i fondi per gli stipendi dei lavoratori di Amica e Daunia Ambiente. Il sindaco: "I primi risultati si iniziano a vedere"

Per tamponare l’emergenza rifiuti il Comune fa sapere che le ottanta unità lavorative e i 55 mezzi tra compattatori, camion, pale meccaniche e spazzatrici saranno in strada anche a Natale. Ma non è tutto: dal 26 dovrebbe esserci un ulteriore potenziamento della macchina operativa.

A preoccupare Mongelli - che questa volta si affida alla sensibilità dei cittadini chiedendo loro di fare uno sforzo e limitare l’abbandono dei rifiuti ingombranti – è il fenomeno dei continui incendi dei cassonetti di carattere doloso (82 in tutto), che, sempre secondo il sindaco, “potrebbero rispondere ad oscuri interessi”.

Ai roghi di questi giorni vanno aggiunti i tentativi di intimidazione compiuti nei confronti dei lavoratori della Sia di Cerignola. Sul fronte della vertenza Amica - Daunia Ambiente, gli uffici finanziari del Comune e la tesoreria comunale sono riusciti ad anticipare a questa mattina la disponibilità materiale delle ulteriori somme versate in favore della curatela fallimentare venerdì scorso, pari a circa 1,2 milioni di euro,  che portano a 1,7 milioni di euro i fondi utili a disposizione della curatela per il pagamento degli stipendi agli ex lavoratori delle due aziende.

Foggia: foto rifiuti 24 dicembre 2012

“La finalità degli interventi è, innanzitutto, contenere l’emergenza ed i primi risultati si iniziano a vedere – commenta il sindaco Gianni Mongelli – A partire dal 26 il quadro migliorerà in proporzione alla maggiore quantità di uomini e mezzi che potremo utilizzare. Comprendo appieno l’esasperazione dei foggiani, ma posso assicurare che stiamo facendo ogni sforzo possibile per ridurre al minimo gli inevitabili disagi derivanti dalla situazione emergenziale, che al momento può ritenersi scongiurata”.

Intanto nella notte ci sono stati oltre 60 interventi dei Vigili del Fuoco, che hanno dovuto operare scortati da polizia, carabinieri e vigili urbani per spegnere incendi di cassonetti e di cumuli di rifiuti accatastati per strada da diversi giorni. I roghi sono stati appiccati nelle principali vie di accesso alla città (via San Severo, via Lucera, via Bari, via del Mare) ma anche nel centro cittadino e hanno creato non pochi problemi.  Per far fronte alle numerose chiamate, sono intervenute anche due squadre di vigili del fuoco di Deliceto e Lucera.

UNA SETTIMANA D'EMERGENZA VENERDI 14.12 - I lavoratori Amica dicono no all'Amiu | SABATO 15.12 - Servizio di raccolta sospeso, si va a caccia di soluzioni | SABATO 15.12 - I lavoratori provano a riacciuffare l'accordo | DOMENICA 16.12 - I lavoratori bloccano Corso Garibaldi | DOMENICA 16.12 - I lavoratori bloccano Corso Garibaldi | LUNEDI' 17.12 - Vertice infuocato in Prefettura | LUNEDI' 17.12 - Foggia invasa dai rifiuti | MARTEDI' 18.12 - Arrivano Sia ed Ase per raccogliere i rifiuti | MARTEDI' 18.12 - Mezzi Sia ed Ase scortati per raccogliere i rifiuti | MERCOLEDI' 19.12 - Mongelli alla città: "Ridurre il conferimento dei rifiuti" | GIOVEDI' 20.12 - Foggia sommersa dai rifiuti, esplode la rabbia dei cittadini | VENERDI' 21.12 - Dodici ex lavoratori Amica denunciano Mongelli e altri 3 | SABATO 22.12 - Lavoratori Sia intimiditi abbandonano la raccolta | DOMENICA 23-12 - Cassonetti incendiati | DOMENICA 23 DICEMBRE - WWF: "Una vergogna"

Rifiuti in strada a Foggia 21.12.2012

Foggia: foto rifiuti 20 dicembre 2012

Foggia: foto raccolta rifiuti 18 dicembre 2012

Foggia invasa dai rifiuti: foto 17 dicembre 2012

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti in strada, Mongelli: “Comprendo l’esasperazione”. Bruciati 82 cassonetti

FoggiaToday è in caricamento