rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022

Il Gargano ‘pretende’ la riapertura del tribunale a Rodi: “Qui la riforma della geografia giudiziaria ha fallito”

Il punto dell'avvocato Giovanni Maggiano, presidente dell'Associazione Avvocati Garganici, che precisa: “Non è una battaglia per gli avvocati, ma per il territorio e i suoi cittadini”

Il Gargano ‘pretende’ la riapertura del tribunale, a Rodi. Lo chiedono a gran voce i sindaci dello sperone di Puglia, lo reclama l'avvocato Giovanni Maggiano, in qualità di presidente dell'Associazione Avvocati Garganici, che precisa: “Non è una battaglia per gli avvocati, ma per il territorio e i suoi cittadini”.

“Il territorio garganico è quello che a livello nazionale è stato più penalizzato dalla riforma della geografia giudiziaria”, spiega Maggiano. “E’ evidente la lesione del principio di ‘prossimità della giustizia’ ed èsotto gli occhi di tutti, dopo 8 anni, il fallimento della Riforma sia dal punto di vista del risparmio della spesa che della maggiore efficienza del servizio (a Foggia non si celebrano processi penali per mancanza di aule). E’ giusto - conclude - che il Gargano abbia il prima possibile il suo Tribunale”.

Copyright 2022 Citynews

Sullo stesso argomento

Video popolari

Il Gargano ‘pretende’ la riapertura del tribunale a Rodi: “Qui la riforma della geografia giudiziaria ha fallito”

FoggiaToday è in caricamento