menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La prefettura

La prefettura

Il prefetto è intransigente: "Il Comune revochi le licenze al 'Club Foggia'"

Il circolo fa capo a Luciano Cupo, 44enne arrestato per l'attentato dinamitardo ai danni di "Pizzeria Mia". Maria Tirone: “L’esercizio delle attività, espone a grave pericoli la sicurezza e l’ordine pubblico della città”

“L’Amministrazione comunale revochi la licenza per la somministrazione di alimenti e bevande e quella per la gestione di una sala giochi al circolo privato “Club Foggia”, in via Scaramella, 43, già destinatario di una misura di sospensione delle autorizzazioni, assunto dal questore”:

A chiederlo, con una nota stampa ufficiale, è il prefetto di Foggia, Maria Tirone: “E’ stato accertato che l’esercizio delle attività all’interno del circolo - spiega - espone a grave pericoli la sicurezza e l’ordine pubblico della città”. Il “Club Foggia”, che fa capo a Luciano Cupo (44enne foggiano arrestato per il reato di estorsione, porto e detenzione di esplosivo e danneggiamento in riferimento alla bomba piazzata ai danni della “Pizzeria Mia” di via Guido Dorso), nel mese di dicembre era stato indicato dalla polizia amministrativa quale “ritrovo di pregiudicati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Attualità

Gestione dell'emergenza: la Puglia è ultima nella classifica di gradimento. Sui vaccini Emiliano "solleva Lopalco" e si affida a Lerario

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento