menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In mare per una battuta di pesca e non fa più ritorno: ore di apprensione a Vieste

Da questa mattina sono in corso le ricerche di Sante Abatantuono, pescatore 36enne del posto, disperso in mare da ieri sera. Recuperata la sua imbarcazione - vuota - sotto Punta San Francesco

Ore di apprensione, a Vieste, sul Gargano, dove da ieri sera non si hanno più notizie di un giovane pescatore - Sante Abatantuono, 36enne viestano - che risulta disperso ormai da quasi 24 ore, ovvero da quando è uscito in mare, con la sua imbarcazione, per una battuta di pesca in solitaria.

A denunciarne la scomparsa, questa mattina, sono stati i suoi familiari, che non hanno visto il 36enne, pescatore professionista, fare ritorno a casa. Da allora, i carabinieri della tenenza di Vieste, gli uomini della capitaneria di porto e i vigili del fuoco stanno perlustrando la costa sotto Punta San Francesco, in località Ripa, a sud della cittadina del Pizzomunno, dove hanno trovato l’imbarcazione dell’uomo verso la deriva, in libera navigazione e senza nessuno ai comandi.

Del pescatore nessuna traccia; l’imbarcazione non mostrerebbe segni di una eventuale collisione. Per le ricerche, sono al momento impiegati cinque mezzi nautici della guardia costiera di Vieste e Manfredonia, due elicotteri dei vigili del fuoco e della polizia e un mezzo aereo della guardia costiera in transito in quel momento nei cieli del Gargano; coinvolti anche i militari della locale tenenza dei carabinieri e i sommozzatori del 115 di Taranto. Le ricerche sono ancora in atto e proseguiranno per tutta la notte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento