rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022

Pescatore disperso in mare: recuperato un cappello, ma dell'uomo ancora nessuna traccia

Le attività sono ripartite questa mattina, con mezzi navali della Capitaneria e con l’ausilio dell’elicottero dei vigili del fuoco per le ricognizioni aeree. L'area di ricerca è stata estesa sia a nord che a sud per diverse miglia complessive

Sono riprese, questa mattina, le ricerche dell’uomo disperso in mare da ieri, nelle acque di Baia della Pergola, a Vieste. Dell’uomo - pescatore sportivo di 75 anni - non si hanno notizie dalle prime luci della giornata di ieri, quando sono scattate le ricerche in seguito alla segnalazione di una piccola imbarcazione capovolta. Il pescatore, secondo una prima ricostruzione, sarebbe essere caduto in mare accidentalmente durante la battuta di pesca.

Massiccio il dispositivo di uomini e mezzi messo in campo per le ricerche, coordinate dalla Capitaneria di Porto, con mezzi navali ed elicottero. Nella giornata di ieri sono stati impiegati anche i sommozzatori e gli specialisti del soccorso acquatico di superficie dei vigili del fuoco di Foggia, oggi assenti a casa delle avverse condizioni meteomarine.

Ad oltre 24 ore dalla scomparsa, non c’è nessuna traccia dell’uomo; recuperato in mare soltanto un cappello che, si ritiene, possa appartenere al disperso. Le ricerche sono, quindi, ripartite questa mattina, con mezzi navali della Capitaneria e con l’ausilio dell’elicottero dei vigili del fuoco per le ricognizioni aeree. L'area di ricerca è stata estesa sia a nord che a sud per diverse miglia complessive.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Pescatore disperso in mare: recuperato un cappello, ma dell'uomo ancora nessuna traccia

FoggiaToday è in caricamento