rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca Vieste

Pescatore disperso a largo di Vieste, proseguono le ricerche in mare: l'area di azione si spinge fino a Barletta

L'uomo, pescatore amatoriale, è caduto in mare nella notte tra il 29 e il 30 marzo, a seguito di un incidente durante la pesca. Le ricerche sono coordinate dalla Capitaneria di porto e continuano nell'ambito dell'ordinaria attività delle motovedette di Vieste, Manfredonia e Barletta

Proseguono le ricerche in mare del pescatore sportivo disperso nelle acque di Baia della Pergola, nella notte tra il 29 ed il 30 marzo. A cinque giorni dall'allarme, dell’uomo non si ha ancora traccia: recuperato in mare solo un berretto di lana che si ritiene possa appartenere al 75enne di Manfredonia, disperso a largo della costa viestana. Il pescatore, secondo una prima ricostruzione, sarebbe essere caduto in mare accidentalmente durante la battuta di pesca.

Le ricerche, coordinate dalla Capitaneria di Porto, continuano nell'ambito dell'ordinaria attività delle motovedette di Vieste, Manfredonia e Barletta. Il raggio di azione dei militari, infatti, si è esteso fino a Barletta, perché le correnti in zona si spingono verso sud. Massiccio il dispositivo di uomini e mezzi messo in campo per le ricerche: il primo giorno è stato attivato, a supporto, anche il Reparto Volo dei vigili del fuoco, i sommozzatori del 115 e gli specialisti del soccorso acquatico di superficie (SA) del Comando provinciale di Foggia. Ad oggi però le ricerche hanno dato esito negativo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescatore disperso a largo di Vieste, proseguono le ricerche in mare: l'area di azione si spinge fino a Barletta

FoggiaToday è in caricamento