rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cronaca

Litigio finisce nel sangue, uomo accoltella rivale alla gola e scappa: è caccia a un 38enne foggiano

Si tratta di un meccanico 38enne, originario di Foggia ma residente in Romagna. Sull'accaduto, è stato aperto un fascicolo per tentato omicidio aggravato e porto abusivo di arma bianca

Litigio finisce nel sangue, uomo accoltella rivale alla gola e scappa. E' accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, a Ravenna, dove proseguono serrate le ricerche dell'uomo sospettato di aver aggredito un muratore albanese davanti a un bar della centralissima piazza Baracca.

Si tratta di un meccanico originario di Foggia, ma che vive nella città romagnola: l'uomo è fuggito prima a piedi e poi in auto, facendo per ora perdere le proprie tracce. I carabinieri - coordinati dalla Pm Angela Scorza - sanno dove abita e lavora e da ore gli danno la caccia. Per quanto riguarda il ferito, invece, è stato sottoposto a un delicato intervento di sutura alla giugulare all'ospedale di Ravenna: le sue condizioni restano gravissime.

Come riporta RavannaToday, secondo una prima ricostruzione i due stavano parlando di politica quando gli animi si sono accesi; il 38enne avrebbe colpito l'altro con uno schiaffo, questi avrebbe allora reagito tirando fuori un coltello, al momento non ritrovato. Sull'accaduto, è stato aperto un fascicolo per tentato omicidio aggravato e porto abusivo di arma bianca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litigio finisce nel sangue, uomo accoltella rivale alla gola e scappa: è caccia a un 38enne foggiano

FoggiaToday è in caricamento