Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca San Giovanni Rotondo

Il Comune di San Marco tiene in piedi gli uffici del Giudice di Pace: è suo l’unico dipendente in servizio

Riaperti gli uffici del Giudice di Pace di San Giovanni Rotondo, dopo il disservizio di ieri. Vi lavora un solo dipendente come cancelliere

E’ ripresa regolarmente quest'oggi alle 10 in punto l’attività degli uffici del Giudice di Pace di San Giovanni Rotondo. Ieri mattina - ufficiosamente per mancanza di personale - gli avvocati avevano trovato i cancelli chiusi. Sulla questione era intervenuto anche il Consiglio dell’Ordine di Foggia.

Nelle ore successive al 'mis and standing' che aveva determinato il momentaneo disservizio, l'unico dipendente con funzioni da cancelliere, ha rinnovato la propria disponibilità a ritornare al lavoro, nelle more di sapere con esattezza quando potrà andare in pensione e fino alla conclusione del periodo di formazione della figura che prenderà il suo posto, una vigilessa del Comune di San Marco in Lamis, che nei mesi scorsi, rispondendo al bando emanato dall'Ente, ha dato il consenso a prestare servizio presso la sede di via John Firzgerald Kennedy.

In questa fase, con l'impiego presso gli uffici del Giudice di Pace di un proprio dipendente, il Comune guidato dal sindaco Michele Merla consente di tenere aperta la sede di San Giovanni Rotondo, rispettando i termini della convenzione sottoscritta con i comuni di San Giovanni Rotondo e di Rignano Garganico: “Abbiamo mantenuto l’impegno” precisa il primo cittadino a Foggiatoday.

Il Comune di Rignano Garganico partecipa invece versando un contributo economico pari a 5mila euro all’anno. Mancano, come da accordi, i due dipendenti del Comune di San Giovanni Rotondo. Nessuno ha risposto al bando pubblicato dall’Ente della città di San Pio. I due che vi lavoravano sono andati in pensione, nel 2020 e nel 2022.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di San Marco tiene in piedi gli uffici del Giudice di Pace: è suo l’unico dipendente in servizio
FoggiaToday è in caricamento