Cronaca

Revocata la scorta al giornalista Gianni Lannes. “Proprio il 19 luglio”

Cronista d'inchiesta, è stato vittima di numerosi attentati. Trascorrerà l'estate a scrivere libri su temi forti e spinosi. In tanti contro di lui. Sconcerto da parte degli amici e del deputato radicale Elisabetta Zamparutti

Gianni Lannes, cronista d’inchiesta da tempo vittima di numerosi e continui attentati e atti intimidatori, su www.lindro.it ha denunciato che non potrà più usufruire della scorta. La notizia gli è arrivata nel giorno del 19eseimo anniversario della morte di Paolo Borsellino ed è stata presa dal ministero dell’Interno su proposta, pare, del Prefetto di Foggia, Antonio Nunziante.Proprio il 19 luglio, guarda caso, mi dicono questo” avrebbe dichiarato Lannes.

LE INCHIESTE - Dalla seconda metà di agosto la scorta andrà per sempre in vacanza e Lannes dovrà fare affidamento soltanto sulle sue forze e ancor più sulla buona sorte. Trascorrerà l’estate a scrivere un libro inchiesta sulle navi dei veleni, a ultimare quello sulla sanità pugliese e ad approfondire i temi sulla morte di Ilaria Alpi e sulla strage di Ustica.

GLI ATTENTATI - Come riportato su Lindro.it, il noto giornalista ha subito il primo attentato il 2 luglio del 2009 quando ad esplodere è stata l’auto di sua moglie. Il 21 luglio e il 5 novembre dello stesso hanno ignoti hanno dato alle fiamme la sua auto. Questa serie di attentati convinse il Ministero degli Interni a concedergli il 22 dicembre scorso la scora. Il 15 maggio dello scorso anno ha subito il furto del suo pc e di un hard disk. Poi l’11 febbraio malviventi hanno messo l’auto di sua moglie e nella notte tra il 4 e il 5 aprile Lannes ritrovò la sua auto al centro della strada dov’era stata parcheggiata, con un vetro infranto.

LE DICHIARAZIONI - Per il deputato radicale Elisabetta Zamparutti,la revoca della scorta un atto intimidatorio analogo a quelli commessi da parte di chi è stato infastidito dalle sue inchieste". Contro di lui in parecchi. L’onorevole Angelo Cera, in piena campagna elettorale a Orta Nova, aveva affermato che avrebbe “sistemato” Lannes, mentre sul caso dell’inceneritore Marcegaglia a Cerignola, persino Nunziante pare si fosse espresso in questi termini, sempre come riportato da www.lindro.it :  “Gianni Lannes un pò fomenta queste situazioni e quindi fa presa sulle preoccupazioni intorno a questo termovalorizzatore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Revocata la scorta al giornalista Gianni Lannes. “Proprio il 19 luglio”

FoggiaToday è in caricamento