Cronaca

Obbligo di dimora revocato, Riccardi: “Ritorno a lavorare per il bene di Manfredonia”

Angelo Riccardi, sindaco di Manfredonia, ha spiegato la sua posizione circa il suo presunto coinvolgimento nell’inchiesta della compravendita di esami all’Università di Chieti-Pescara

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Ieri per me è stata una bella giornata. Sono ritornato in pieno servizio a lavorare per il bene della nostra Città”. Mantengo ferma la promessa di osservare il garbo delle parole e non commentare la dolorosa vicenda che mi ha coinvolto in forme per me inaspettate. Desidero semplicemente rallegrarmi di aver avuto la possibilità, ieri mattina, di spiegare la mia posizione e di aver ottenuto, credo anche in ragione di questo, la caducazione dell’obbligo di dimora. Ritorno in pieno servizio a lavorare per il bene della nostra città”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obbligo di dimora revocato, Riccardi: “Ritorno a lavorare per il bene di Manfredonia”

FoggiaToday è in caricamento