Obbligo di dimora revocato, Riccardi: “Ritorno a lavorare per il bene di Manfredonia”

Angelo Riccardi, sindaco di Manfredonia, ha spiegato la sua posizione circa il suo presunto coinvolgimento nell’inchiesta della compravendita di esami all’Università di Chieti-Pescara

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Ieri per me è stata una bella giornata. Sono ritornato in pieno servizio a lavorare per il bene della nostra Città”. Mantengo ferma la promessa di osservare il garbo delle parole e non commentare la dolorosa vicenda che mi ha coinvolto in forme per me inaspettate. Desidero semplicemente rallegrarmi di aver avuto la possibilità, ieri mattina, di spiegare la mia posizione e di aver ottenuto, credo anche in ragione di questo, la caducazione dell’obbligo di dimora. Ritorno in pieno servizio a lavorare per il bene della nostra città”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento