Percepivano il Reddito di Cittadinanza ma lavoravano in nero, il blitz dei carabinieri del Nil nei centri scommesse

Uno a Cerignola e l'altro a Margherita di Savoia. In totale sono state controllate otto attività di cui due sono risultate irregolari

Foto di repertorio da Agrigento Notizie

Nel corso degli accessi ispettivi che hanno interessato i comuni della Provincia di Foggia e della Bat territorialmente di competenza, nella settimana dal 13 al 19 gennaio i carabinieri del NIL hanno individuato due percettori di reddito di cittadinanza che lavoravano “in nero” presso alcuni centri scommesse di Cerignola e Margherita di Savoia.

In totale sono state controllate otto attività di cui due sono risultate irregolari. Nei confronti dei datori di lavoro venivano contestate sanzioni amministrative in violazione dell’art. 7 comma 5 d.l. 4/2019 per un importo complessivo di 25.920,00 euro, mentre per i due percettori di reddito di cittadinanza scattava la segnalazione all’Inps per l’interruzione della erogazione e per il riscontro di eventuali responsabilita’ di carattere penale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Blitz antidroga nell'alto Tavoliere: una dozzina di arresti e perquisizioni nell'operazione 'Jolly'

Torna su
FoggiaToday è in caricamento