Cronaca Zona 167 - Via Lucera / Via Lucera

Cinque rapine in 15 giorni: non c’è pace per i supermercati ‘Carni e Affini’

Si contano cinque rapine dal 30 novembre al 14 dicembre: in via Ciano, via Masi e ben tre in via Lucera. Per i malviventi il bottino più ricco è stato di 2300 euro

Immagine di repertorio

Cinque rapine in due settimane, dal 30 novembre al 14 dicembre. Nel mirino dei malviventi i supermercati ‘Carni e Affini’ di via Masi, via Ciano e soprattutto via Lucera. Sconcerto ed esasperazione tra i titolari del marchio che vanta otto locali a Foggia, costretti da quindici giorni a fare i conti con la spregiudicatezza dei malviventi dopo un periodo di tregua, successivo all’arresto di un 31enne e un 18enne per una rapina compiuta il 12 marzo di quest’anno in via Ciano.

30 NOVEMBRE. Il primo subito risale al 30 novembre, quando all’ora di punta due soggetti disarmati ma a volto coperto, hanno fatto irruzione nel locale commerciale di via Masi riuscendo a farsi consegnare il denaro contenuto nei registratori di cassa, un bottino di ben 2300 euro. Ad attenderli all’uscita il complice alla guida di un motorino, ripartito in tutta fretta con i tre a bordo.

5 DICEMBRE. Cinque giorni dopo è toccato al supermercato di via Lucera. Erano circa le 19 quando da uno scooter con a bordo due persone, è sceso un soggetto che sotto la minaccia di una pistola è riuscito a mettere a segno un colpo da 800 euro.

7 DICEMBRE. Due giorni dopo, il 7 dicembre, la scena si è ripetuta nel tardo pomeriggio nei pressi del ‘Carni e Affini’ di via Ciano. Il malvivente ha aperto il registratore di cassa dal quale ha asportato qualche centinaio di euro, ma è stato costretto alla fuga dall’intervento del titolare che gli ha lanciato una spillatrice.

12 DICEMBRE. Il 12 dicembre i rapinatori sono tornati a far visita ai locali di via Lucera, sempre a bordo di uno scooter ma vestiti da imbianchini. Uno dei due, non riuscendo ad aprire la porta, ha sparato alcuni colpi a salve. Una volta dentro, ha continuato a sparare incurante della presenza di molte persone, soprattutto bambini, spaventati e in lacrime. Erano circa le 19.20. Il rapinatore ha preso e portato via entrambi i registratori di cassa mettendo a segno un colpo di circa 700 euro.

14 DICEMBRE. Due giorni dopo, sempre in via Lucera, poco prima della chiusura, due persone, questa volta a piedi e disarmati, sono entrati dentro e hanno preso un registratore di cassa con all’interno circa 500 euro.

RAPINA 12 MARZO IN VIA CIANO, IL VIDEO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque rapine in 15 giorni: non c’è pace per i supermercati ‘Carni e Affini’

FoggiaToday è in caricamento