Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Rapine portavalori nel Foggiano, Savip: “Guardie giurate allo sbaraglio”

Il segretario nazionale Vincenzo del Vicario: “Strade della Puglia diventate come nel vecchio “far west”. Ci chiediamo se il furgone fosse dotato di tutti quegli strumenti di protezione del carico e delle persone

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Una nuova rapina, quella sulla A14 all’istituto di vigilanza NP Service nei pressi di Cerignola, che conferma le assurde condizioni nelle quali sono costretti ad operare le Guardie giurate della vigilanza privata. Oltre alle responsabilità penali dei rapinatori v’è quella politica ed assai grave del Governo che, senza rendersi conto del “Far West” nel quale sono effettuati i trasporti di valori, non solo ha emesso in questa materia direttive sempre più permissive, per favorire gli interessi degli imprenditori a scapito della sicurezza dei lavoratori e dei cittadini, ma, lasciando del tutto sguarniti gli Uffici centrali e territoriali di controllo della Polizia Amministrativa, ha creato scientemente le condizioni nelle quali, in un contesto di concorrenza selvaggia, i datori di lavoro omettono di rispettare anche quelle “prescrizioni minime” di sicurezza, dando un vantaggio incolmabile ai malviventi.

Nella rapina dell’altro giorno c’è da chiedersi per quale motivo risulti che a bordo, con un carico tanto ingente, vi fossero solo due uomini e privo dell’ulteriore uomo di scorta disposta anche dalle ultime, “iperliberiste” circolari.

LE PRECISAZIONI DI NP SERVICE SRL

Ci chiediamo, poi, se il furgone fosse dotato di tutti quegli strumenti di protezione del carico e delle persone (teleallarme, lamiere di rinforzo di acciaio al manganese, macchiatura delle banconote HDS e del sistema spuma block che solidifica i soldi) che avrebbe dovuto possedere.  Da quante ore le Guardie giurate erano in servizio e qual era l’esatta entità dei valori trasportati?

G.U. DECRETO 1 dicembre 2010, n. 269

Noi abbiamo l’impressione che, con tacite e sotterranee intese tra “poteri forti”, si sia deciso di mandare comunque, come nel caso di specie, le Guardie giurate allo sbaraglio. In ogni caso, chiediamo che, ove siano accertati a carico dell’Istituto di vigilanza, o di chiunque altro, delle responsabilità nella predisposizione dei servizi, siano adottati dei severi provvedimenti sanzionatori.

A leggere le notizie sulle ultime rapine sembra proprio che nulla ci sia di nuovo sotto l’albero di Natale. L’esperienza ci dice che assai difficilmente questa nostra “normale” richiesta e le altre domande che, sull’episodio, ogni persona normale potrebbe farsi troveranno una risposta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine portavalori nel Foggiano, Savip: “Guardie giurate allo sbaraglio”

FoggiaToday è in caricamento