rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Manfredonia / Via dei Mandorli

Quattro rapine in un anno, il triste record della ‘Farmacia Serrati’

Arrestato il rapinatore dell'ultimo colpo del 25 novembre avvenuto a Manfredonia. L'uomo è stato incastrato dalle telecamere di videosorveglianza

Ben quattro rapine nel giro di un anno, la prima il 10 gennaio e l’ultima il 25 novembre. E’ lo score della ‘Farmacia Serrati’ di via dei Mandorli a Manfredonia. Nel mezzo il colpo alla farmacia Del Rosario del 10 febbraio. Per la rapina del 5 ottobre sono stati individuati due ragazzini, sorpresi qualche giorno dopo in prossimità di alcuni esercizi commerciali in possesso di un enorme coltello da cucina, di una pistola giocattolo e un passamontagna. Il loro modus operandi era sempre lo stesso, uno entrava e l’altro aspettava fuori a bordo di uno scooter.

Dopo una terza rapina, per la quale sono tuttora in corso le indagini, il quarto colpo è stato messo a segno domenica 25 intorno alle 16.40. In quell’occasione un uomo, travisato da un cappello di lana di color nero e  armato di coltello da cucina di grosse dimensioni, approfittando della parziale apertura della saracinesca dell'ingresso principale, si è introdotto all'interno e, sotto la minaccia dell’arma puntata all'indirizzo di un tecnico che effettuava lavori di aggiornamento al sistema di videosorveglianza, si è impossessato di circa 800 euro. Il rapinatore, non paga del denaro, si è portato via la cassa e ha continuato a minacciare il tecnico intimandogli di stare fermo.

Il rapinatore, alto 165 cm circa, corporatura magra, capelli di media lunghezza, lisci e di colore castano, vestiva con una tuta ginnica di colore bianca, di qualche taglia in più rispetto alle sue caratteristiche fisiche e calzava scarpe antinfortunistiche, così come riscontrato dalla visione del sistema di video sorveglianza della farmacia, al momento attivo e che lo ha filmato in tutte le fasi della rapina.

Il colpevole, un pluripregiudicato con precedenti specifici, nullafacente e con problemi di tossicodipendenza, i cui genitori abitano non distante dall'obiettivo colpito, è stato rintracciato all'interno di un noto circolo ricreativo del luogo ed invitato a seguire i poliziotti in ufficio. Il malvivente però, ha tentato invano di sottrarsi alla cattura. Quando è stato fermato D.M.G. indossava ancora le medesime scarpe antinfortunistiche indossate per la rapina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro rapine in un anno, il triste record della ‘Farmacia Serrati’

FoggiaToday è in caricamento