Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Zona 167 - Via Lucera / Viale Giuseppe La Torre

E’ caccia al rapinatore di coppiette appartate: “l’uomo è armato di coltello”

Dalla mezzanotte alle tre di questa mattina, denunciati quattro casi in zona Parco San Felice e in zona viale Pinto. Due rapine consumate, due tentate: l'identikit fornito alla polizia è sempre lo stesso

Quattro colpi messi a segno nel giro di poche ore, altrettante rapine inanellate nella stessa sera, dalla mezzanotte alle tre. Ad agire, verosimilmente, è stata la stessa persona: un uomo dall’accento straniero, armato di coltello e con uno “scaldacollo” a nascondergli parzialmente il viso. A finire nel mirino del rapinatore sono state quattro coppie di fidanzati, tutte in cerca di intimità, tutte vittime dell’uomo.

La prima era in una Lancia Y appartata in via La Torre. Era mezzanotte quando l’uomo ha iniziato a colpire ripetutamente - fino a sfondare il finestrino -  contro il lunotto dell’auto intimando loro di consegnargli i soldi. Nonostante lo choc del momento, il ragazzo è riuscito a mettere in moto la macchina e fuggire, ma è rimasto ferito ad una mano dai frantumi del cristallo. La coppia ha immediatamente dato l’allarme alla polizia che, giungendo in zona parco San Felice, è stata fermata da un’altra coppia di fidanzati, imbattutisi nello stesso soggetto.

Per i due, a bordo di una Citroen C3, la rapina è stata consumata: 20 euro e un telefono cellulare il bottino. Il questo caso però il ragazzo, nel tentativo di disarmare il ladro, è stato ferito di striscio ad una gamba da una coltellata. E’ sempre lo stesso uomo indicato anche negli identikit forniti da altre due coppie nei pressi di viale Pinto, a bordo rispettivamente di una Bmw e a bordo di una Fiat Punto. Nel primo caso il bandito non è riuscito a portar via nulla; nel secondo caso un telefono cellulare. Su quanto accaduto sono in corso le indagini della polizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E’ caccia al rapinatore di coppiette appartate: “l’uomo è armato di coltello”

FoggiaToday è in caricamento