menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Altro che buongiorno, tre rapine nel giro di un'ora a Cerignola: colpiti un supermercato e due distributori di carburante

E’ in breve, quanto accaduto questa mattina, tra le 5.40 e le 6.40, nel centro ofantino. Nel mirino dei malviventi (pare due gruppi a sé stanti) un supermercato e due distributori di benzina. Sull'accaduto indagano polizia e carabinieri

Tre rapine messe a segno nel giro di un’ora, a Cerignola. E’ in breve, quanto accaduto questa mattina, tra le 5.40 e le 6.40, nel centro ofantino. Nel mirino dei malviventi (pare due gruppi a sé stanti) un supermercato e due distributori di benzina.

Il primo episodio, in ordine di tempo, è avvenuto alle 5.40 ai danni della responsabile del supermercato Penny Market di via Manfredonia. Tre malviventi, tutti incappucciati e disarmati, hanno forzato una porta d’ingresso dell’attività, ma si sono imbattuti nella responsabile - una donna di 30 anni – che stava aspettando l’arrivo di un mezzo per lo scarico merci.

Alla vista dei malviventi, la donna si è rifugiata in ufficio e ha allertato le forze dell’ordine. I malviventi non hanno avuto quindi altra scelta se non quella di fuggire, portando via la borsa della donna (che fuggendo aveva lasciato cadere a terra) e la sua autovettura, una Lancia Y beige (le cui chiavi erano contenute nella borsa). Dal primo sopralluogo effettuato pare che nulla sia stato asportato dal market. Sull’accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri.

A seguire, altri due colpi - due rapine consumate - sono state messe a segno tra le 6.10 e le 6.40, sempre a Cerignola. Nel mirino, due distributori di benzina, ‘Fuel’ di via Tiro a segno e ‘Q8’ di via Scuola Agraria. In entrambi i casi, ad agire sono stati quattro malviventi, tutti incappucciati e armati, giunti sul posto a bordo di una Cinquecento bianca. Ancora da quantificare i bottini delle due rapine, stimati nell’ordine di alcune centinaia di euro; nel primo caso procedono i carabinieri, nell’altro gli agenti del Commissariato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento