Cronaca 665

Sventata rapina con sequestro di persona sulla Foggia-Candela

Un autotrasportatore andriese e il figlio minorenne sono stati bloccati sulla 665 da un commando composto da 5 banditi, sequestrati e rapinati del tir carico di dolci. Fondamentale l'intervento dei carabinieri

Per un autotrasportatore di Andria e il figlio minorenne, quella appena trascorsa è stata una notte da brividi. Alla guida di un tir carico di dolci, sulla superstrada 665 Foggia-Candela, intorno alle 2 il conducente del mezzo è stato affiancato da un’Audi A6 con a bordo cinque banditi armati e travisati. Intimato a fermare il mezzo, l’uomo ha proseguito la sua corsa per guadagnare tempo e chiedere l’intervento dei carabinieri.

A quel punto il commando ha esploso alcuni colpi di arma da fuoco all’indirizzo della cabina guida, costringendo di fatto l’andriese a fermarsi. Sceso dal camion, l’autista è stato colpito con un fucile e caricato di forza in macchina. Il ragazzo è stato invece rinchiuso nel bagagliaio.

Uno dei banditi si è messo alla guida dell’autoarticolato non prima di aver inserito un dispositivo utile ad interrompere ogni forma di comunicazione radio-telefonica. Poi però ha dovuto rallentare per l’arrivo dei carabinieri del Nucleo Radiomobile del capoluogo dauno. Per favorire la fuga dei complici, il malvivente ha occupato di traverso entrambe le corsie, è sceso dal mezzo ed è scappato a piedi nelle campagne circostanti.

Le vittime sono state abbandonate pochi chilometri dopo e il tir carico di merce riconsegnato al proprietario.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sventata rapina con sequestro di persona sulla Foggia-Candela

FoggiaToday è in caricamento