Tenta rapina alle Poste di Numana, arrestata donna originaria di Foggia

La donna 38enne è finita in carcere per tentata rapina e furto d'auto. E' stata trovata con una pistola giocattolo e con due coltelli. Ha consegnato un biglietto minatorio a una dipendente

Mamma di tre bambini ed originaria di Foggia tenta rapina in un ufficio postale di Numana e viene arrestata, anche per furto d’auto.

La donna 38enne residente a Porto Recanati è entrata alle Poste con una parrucca e un cappello, si è avvicinata ad uno sportello e ha consegnato un biglietto minatorio ad una dipendente.

Il direttore delle Poste ha capito la situazione e dal retro del locale ha chiamato i carabinieri. La 38enne ha intuito che qualcosa andasse storto e ha tentato invano la fuga. Dietro di lei c’erano i militari pronti ad intervenire.

D.T.E., disoccupata e già nota alle forze dell’ordine, è stata trovata con una pistola giocattolo e con due coltelli. E’ in carcere per tentata rapina e furto di una Fiat Palio.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento