menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Olio extravergine d'oliva

Olio extravergine d'oliva

Misteriosa rapina in un oleificio barese: refurtiva trovata ad Orta Nova

Gli autoarticolati utilizzati per la rapina erano stati rubati nel Foggiano. 1300 i quintali d'olio restituiti al titolare

La notte scorsa un gruppo di uomini armati con fucili e coperti da passamontagna hanno fatto irruzione nell’oleificio “Locorriere” in località Mellitto nel territorio di Grumo Appula portando via 1300 quintali di olio d’oliva extravergine caricandoli a bordo di quattro autoarticolati.

Tutto questo dopo aver minacciato e bloccato gli operai che erano al lavoro all’interno dell’azienda. Una rapina che si è rivelata misteriosa in quanto stamane i mezzi con la refurtiva sono stati ritrovati in due distinte aree di sosta ad Orta Nova, città dove per giunta erano stati rubati anche gli autoarticolati.

Una delle ipotesi che viene fatta al riguardo è che la rapina fosse stata fatta su commissione e che la consegna dell'olio dovesse essere fatta a complici giunti in ritardo rispetto all'arrivo delle forze di polizia. La refurtiva è stata restituita al titolare dell'oleificio. Già in altre due occasioni a Orta Nova furono ritrovati un camion oggetto di un assalto sulla A14 vicino San Ferdinando di Puglia, mentre in un capannone la refurtiva di una rapina al tir della Moretti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento