Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Centro - Piazza Giordano / Via San Lorenzo, 42

Foggia, rapinata gioielleria in via San Lorenzo: ferito il titolare, bottino da quantificare

Il fatto è accaduto subito dopo l'apertura pomeridiana dell'attività. Secondo le prime informazioni raccolte, a mettere a segno il colpo sarebbero state tre persone, due uomini e una donna, armati di pistola

E’ ancora da quantificare il bottino della violenta rapina messa a segno poco fa, ai danni di una gioielleria di via San Lorenzo, a Foggia, nei pressi della centralissima piazza XX Settembre.

Il fatto è accaduto intorno alle 17,30, ovvero subito dopo l’apertura pomeridiana dell’attività. Secondo le prime informazioni raccolte, a bussare alla porta della gioielleria al civico 42 è stata una donna, a volto scoperto, una cliente come tante. Una volta assicuratasi l’ingresso nell’attività commerciale, la donna avrebbe fatto entrare due uomini incappucciati, uno dei quali armato di pistola.

I due hanno immobilizzato il titolare della gioielleria, colpendolo con il calcio dell’arma alla testa, e hanno “ripulito” il negozio, portando via denaro contante e pochi monili in oro. Nella concitazione del momento, i malviventi non sono riusciti ad aprire la cassaforte contenente i gioielli più prezioni. Subito dopo aver messo a segno il colpo, i rapinatori e la loro complice sarebbero fuggiti a piedi, dileguandosi nel dedalo di strade del Quartiere Settecentesco, alle spalle della Chiesa della Colonne.

Sul posto, allertati dai passanti, polizia e carabinieri. Saranno proprio gli uomini dell’Arma a ricostruire quanto accaduto. Ferito, ma per fortuna in modo non grave, il titolare della gioielleria che è stato medicato dai sanitari del 118 giunti sul posto che lo hanno giudicato guaribile in 10 giorni. Al momento della rapina nessun cliente o avventore era presente all’interno dell’esercizio commerciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia, rapinata gioielleria in via San Lorenzo: ferito il titolare, bottino da quantificare

FoggiaToday è in caricamento