Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca San Giovanni Rotondo / Corso Regina Margherita, 37

Legano gioielliere ai banchi di una Chiesa, vittima si libera e mette in fuga rapinatori

E' accaduto all'oreficeria 'Momenti Preziosi' di San Giovanni Rotondo. Alla chiusura della gioielleria, il titolare era solito chiudere anche l'ingresso della chiesa San Giacomo situata di fronte

Attimi di paura, questa mattina intorno alle 12, a San Giovanni Rotondo. Come raccontato da TvGargano.it, due ragazzi a volto scoperto, tra i trenta e i quarant’anni, hanno fatto irruzione nell’oreficeria ‘Momenti Preziosi’ situata in Corso Regina Margherita al civico 37, prelevato e legato il titolare ai banchi della chiesa che si trova proprio di fronte all’attività commerciale.

La vittima è riuscita a liberarsi dal tentativo dei malviventi di immobilizzarlo e ha lanciato immediatamente l’allarme. I rapinatori, che probabilmente conoscevano l’abitudine del gioielliere di chiudere la San Giacomo contemporaneamente alla chiusura del proprio esercizio commerciale, sono scappati a mani vuote.

IL SERVIZIO VIDEO DI TVGARGANO.IT

Mentre i commercianti del centro storico prestavano soccorso al collega, sul posto giungeva una pattuglia della Polizia Municipale e una dei carabinieri, che dopo aver raccolto le testimonianze dei presenti, ora indagano sull’accaduto cercando di far luce sulla denuncia del commerciante, che ai militari del posto avrebbe riferito della presenza sospetta di due soggetti - probabilmente gli autori stessi del tentativo di rapina di questa mattina – che per alcuni giorni hanno gironzolato in prossimità della gioielleria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legano gioielliere ai banchi di una Chiesa, vittima si libera e mette in fuga rapinatori

FoggiaToday è in caricamento