Cronaca Immacolata / Piazza Padre Pio da Pietralcina

Aggredito, legato, imbavagliato e rapinato in casa: paura in uno stabile di piazza Padre Pio

La vittima è stata colpita con calci e pugni e minacciata con un bicchiere rotto puntato al collo. Sul caso indagano i carabinieri. Il 30enne è stato medicato al Pronto Soccorso

Panico e terrore in un’abitazione di Foggia, dove nella tarda mattinata di ieri un trentenne è stato vittima di una brutale rapina avvenuta nell’appartamento di uno stabile di piazza Padre Pio. Legato, imbavagliato, bastonato e colpito con calci e pugni, il malcapitato è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso degli Ospedali Riuniti di Foggia.

Quando hanno bussato alla sua porta, il ragazzo ha aperto, ma è stato prontamente aggredito e scaraventato a terra da due persone incappucciate, una delle quali ha rovistato dappertutto in cerca di denaro, oro e preziosi. Poi sotto la minaccia di un bicchiere rotto puntato al collo, la vittima si è vista costretta ad indicare il luogo dove si trovavano oggetti e i soldi di famiglia. Quando i rapinatori sono andati via, seppur a fatica e malconcio, è riuscito a liberarsi e a chiamare i soccorsi. Sul caso indagano i carabinieri

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito, legato, imbavagliato e rapinato in casa: paura in uno stabile di piazza Padre Pio

FoggiaToday è in caricamento