Cronaca Cerignola

Rapina sventata, Colasuonno: "Si parla di legalità, ma nessuno ha chiamato 112 o 113"

Il commento del vice questore aggiunto Loreta Colasuonno, che dirige il commissariato ofantino, in merito alla rapina a una farmacia sventata da un poliziotto in borghese: "E' questa la piaga di Cerignola"

Le telecamere del sistema di videosorveglianza della ‘Farmacia Strafile’ di Cerignola mostrano delle immagini sulle quali riflettere. Tanto, e a lungo. Il nastro, infatti, non riprende solo l’ennesima rapina - questa volta sventata - ai danni di una farmacia cittadina, ma anche (e soprattutto) l’atteggiamento dei cerignolani di fronte al crimine.

IL VIDEO DELLA RAPINA

“Quegli stessi cerignolani che, solo poche settimane fa, sono scesi in strada per una fiaccolata per la legalità, ma che poi nell’emergenza, si sono defilati, non hanno prestato alcuna collaborazione”, puntualizza il vice questore aggiunto Loreta Colasuonno che dirige il commissariato di Cerignola. “E’ questa la vera piaga di Cerignola: nessuno chiede ai cittadini di esporsi a situazioni di pericolo, ma devo purtroppo registrare che - tra avventori e passanti - nessuno si è degnato di fare una telefonata, di digitare tre cifre ed allertare polizia o carabinieri che potessero giungere in soccorso del poliziotto che, da solo, ha fronteggiato l’emergenza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina sventata, Colasuonno: "Si parla di legalità, ma nessuno ha chiamato 112 o 113"

FoggiaToday è in caricamento