rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca San Severo

Scippa una donna a Campobasso, ma un passante lo insegue: arrestato un borseggiatore di San Severo

Il 47enne aveva rubato borsa e smartphone ad una 35enne del posto, ma un cittadino lo ha fermato

Rapina una donna davanti all’ufficio postale: arrestato 47enne di San Severo. È successo lo scorso sabato mattina, a Campobasso: erano da poco passate le 9 quando, nei pressi dell’ufficio postale di piazza San Francesco, un 47enne di San Severo, con numerosi precedenti di polizia alle spalle, ha rapinato una 35enne del posto.

L’uomo - acquattatosi nei pressi dell’ufficio postale, probabilmente in attesa di aggredire qualche avventore -  è stato attratto dalla 35enne, che passeggiava con borsetta e cellulare in bella vista. La donna, un po’ per istinto e un po’ per tenacia, ha provato a trattenere la borsa, ma l’aggressore, nel forzare l’azione, le ha provocato una forte distorsione alla spalla. A quel punto, le ha sottratto sia la borsa che lo smartphone.

Le grida della donna hanno poi attirato l’attenzione di un passante, che ha inseguito e raggiunto l’uomo in fuga; nel frattempo, la centrale operativa dei carabinieri aveva già provveduto ad inviare una pattuglia sul posto. I carabinieri hanno quindi ultimato il lavoro stringendo le manette ai polsi del rapinatore. La donna, profondamente scossa dalla violenza subita, è stata accompagnata in caserma e visitata dal personale del 118: il trauma distorsivo provocato alla spalla rientrerà in circa 20 giorni.

Dopo le procedure di rito l’arrestato è stato trasferito al carcere di Campobasso, a disposizione dell’autorità giudiziaria. I carabinieri stanno raccogliendo ulteriori prove e testimonianze dalle persone che hanno assistito all’aggressione e stanno, inoltre, verificando se l’aggressore possa rispondere all’identikit di autori di gesti simili avvenuti anche in passato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scippa una donna a Campobasso, ma un passante lo insegue: arrestato un borseggiatore di San Severo

FoggiaToday è in caricamento