Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Viale XXIV Maggio

12enne rapinata in viale XXIV Maggio: condannato a 2 anni con la sospensione condizionale della pena

Le urla della ragazzina avevano attirato alcuni passanti, il 27enne tunisino era stato tratto in arresto da due agenti donna

Il comandate della polizia locale di Foggia ha espresso il più vivo apprezzamento per l'operato delle agenti appartenenti al Corpo nonché per l'importante contributo dei cittadini intervenuti domenica mattina in viale XXIV Maggio dove un tunisino di 27 anni - già inadempiente ad un decreto di respingimento dal territorio nazionale – ha pedinato una ragazzina di 12 anni fin sotto il portone della sua abitazione, poi l’ha strattonata e spinta contro un muro asportandole il telefono cellulare.

Bloccato poco dopo da alcuni passanti allertati dalle urla della ragazzina, è stato fermato da una pattuglia della polizia locale giunta pochi istanti dopo sul posto, tratto in arresto dalle due agenti intervenute e condotto presso il carcere di Foggia. Processato per direttissima è stato condannato a due anni con la sospensione condizionale della pena.

Ecco cos’è la sospensione condizionale della pena

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

12enne rapinata in viale XXIV Maggio: condannato a 2 anni con la sospensione condizionale della pena
FoggiaToday è in caricamento