Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

'Sequestrano' custode e ripuliscono il bar annesso ad 'Energia Nuova': "Quarto colpo in un anno: Foggia è invivibile"

E' accaduto la scorsa notte, intorno alle 3. Ad agire tre persone, tutte a volto coperto ed armate di pistola. Dopo aver immobilizzato il dipendente, i tre hanno effettuato un foro in una parete per introdursi nell'attività commerciale. "Oltre 1500 euro di danni"

 

"E' il quarto colpo in un anno. Foggia è una città invivibile!". C'è rabbia e amarezza nelle parole del titolare del bar annesso al distributore di carburante 'Energia Nuova' sulla circonvallazione di Foggia.

La scorsa notte, tre persone a volto travisato e armate di pistola hanno fatto irruzione nel piazzale dell'area di servizio minacciando e 'sequestrando' il custode. Una volta immobilizzato quest'ultimo, i malviventi hanno effettuato un foro nella parete del bar per garantirsi l'accesso.

Qui hanno prelevato il registratore di cassa ("bottino da quantificare, dentro c'era l'incasso di due giorni") e i dvr della videosorveglianza per cancellare le tracce del loro passaggio. Tanta paura ma nessuna grave conseguenza fisica per il custode, figura assunta da alcuni mesi proprio in seguito alla serie di furti e rapine subite. "Mi dispiace per lui, al suo terzo giorno di lavoro ha già dovuto affrontare questa brutta situazione", continua il proprietario.

Sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri: dalle prime informazioni raccolte, i tre sono sbucati a piedi dai campi circonstanti dove, verosimilmente, c'era un complice in auto ad attenderli. Al vaglio dei militari, le immagini del sistema di videosorveglianza dell'area di servizio adiacente e quelle eventualmente situate lungo la via di fuga dei malfattori. "Tra incasso e danni materiali la stima dei danni è di oltre 1500 euro", conclude l'uomo, che in mattinata sporgerà denuncia al comando provinciale dei carabinieri.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento