Rapina da film in zona Asi a Foggia: armati di fucile 'sequestrano' autotrasportatore e fuggono con un carico di motori auto

Il bottino è composto da una settantina di motori per auto dall'ingente valore economico. Ad agire almeno quattro uomini, tutti incappucciati e armati di fucile Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri

Immagine di repertorio

Autotrasportatore rapinato e ‘sequestrato’ da un commando armato lungo le strade del Foggiano.

E’ accaduto la scorsa notte, nella zona industriale di Foggia, dove un gruppo di rapinatori - almeno quattro persone, tutte incappucciate e armate di fucile - hanno affiancato il mezzo pesante che trasportava un carico di motori per auto e hanno costretto il conducente ad arrestare la marcia.

A quel punto, i malviventi hanno fatto salire la vittima sulla loro auto - una berlina che montava dei lampeggianti blu - mentre i complici si sono impossessati del tir e dell’interno carico: una settantina di motori auto per un ingente valore economico.

Dopo il colpo, l’uomo è stato ‘rilasciato’ nelle campagne del basso Tavoliere. E’ stata la vittima stessa, ancora disorientata per l’acaduto, a lanciare l’allarme. Il mezzo pesante è stato recuperato abbandonato nelle campagne di Canosa di Puglia. Sull’accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento