rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Denuncia rapimento della figlia 15enne, ma era stato simulato per amore

Un gruppo di ragazzi aveva fatto irruzione nell'abitazione della minorenne portandola via con la forza. Il giorno dopo è tornata a casa con un ragazzo per raccontare la verità

Si reca in questura per denunciare il rapimento della figlia minore, indicando persino gli esecutori, ma era tutta una scena.

Non sapendo il perché di tale gesto e temendo per l’incolumità della figlia appena 15enne, una donna romena di 44 anni la scorsa notte si è recata in questura per denunciare il rapimento della figlia da parte di alcuni connazionali.

Secondo il racconto della mamma, alcune persone avevano fatto irruzione all’interno dell’abitazione portando via con la forza la ragazzina. A quel punto le pattuglie della Sezione Volanti, hanno setacciato la zona indicata dalla signora come probabile luogo di custodia della minore.

Al mattino seguente la 15enne ha fatto ritorno a casa in compagnia di un suo coetaneo dichiarando che non vi era stato alcun rapimento, ma che entrambi erano fuggiti insieme perché innamorati. E che per giunta avevano deciso di compiere questo gesto per mettere le rispettive famiglie di fronte al fatto compiuto.

Il motivo dell’immediato rientro, dopo una sola notte di fuga, è stato giustificato dal clamore che aveva destato in zona la loro fuitina. Dal loro rifugio di fortuna entrambi avrebbero notato le frenetiche ricerche poste in essere dalla forze dell’ordine.

Si è trattato quindi di un rapimento simulato (al quale hanno partecipato alcuni amici) per amore. La 44enne ha ritirato l’intenzione di procedere a norma di legge mentre il romantico episodio è stato segnalato al tribunale dei minorenni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denuncia rapimento della figlia 15enne, ma era stato simulato per amore

FoggiaToday è in caricamento