Racket e usura, Sos Impresa lancia il progetto di Adozione Sociale: "Necessario sostenere le vittime e indurle a denunciare"

Presso la sede provinciale di Confesercenti si è riunita la presidenza Nazionale Sos Impresa con i colleghi della Campania per predisporre, con l'associazione di Foggia coordinata da Franco Arcuri, metodologie e strumenti per attivare in Capitanata l’Adozione Sociale delle vittime di racket e usura

Proseguono le attività di Confesercenti Foggia tese a supportare le vittime di usura e racket. Presso la sede provinciale di Confesercenti si è riunita la presidenza Nazionale Sos Impresa con i colleghi della Campania per predisporre, con l'associazione di Foggia coordinata da Franco Arcuri, metodologie e strumenti per attivare in Capitanata l’Adozione Sociale delle vittime di racket e usura.

La nuova attività si aggiunge al già attivo numero verde 800 900 767 presso il quale chiunque può far giungere le proprie richieste di aiuto e solidarietà. È attiva anche una mail info@sosimpresa.org alla quale è possibile rivolgere le stesse istanze.

Luigi Cuomo, Presidente nazionale di Sos Impresa, ha affermato che “l’obiettivo è quello di tenere accesa e viva un’opportunità per tutti coloro che non vogliono subire ricatti e violenze e soprattutto non vogliono cedere alla paura. Inoltre, ci proponiamo di combattere la solitudine contribuendo a costruire una rete di solidarietà che accompagni le vittime, e terzi danneggiati, alla denuncia e all’eventuale accesso al fondo di solidarietà presso il Ministero dell’Interno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È fondamentale aumentare la fiducia nelle istituzioni e stringere con esse una sempre maggiore collaborazione finalizzata a rafforzare le attività di prevenzione e contrasto al racket, all’usura e a tutte le attività criminali della mafia locale.  A conclusione dei lavori, Luigi Cuomo, ha affermato: “Ognuno, a nostro avviso, deve fare la propria parte e tutti insieme dobbiamo interagire in un quadro forte e coordinato, fatto di obiettivi a breve, medio e lungo termine. Noi ce la mettiamo tutta. Il 3 febbraio prossimo è previsto un seminario per condividere, con la struttura operativa diffusa su tutto il territorio della Provincia, metodologie e strumenti per l’Adozione Sociale delle Vittime di racket e usura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento