rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Gita fuoriporta da incubo per un gruppo di turisti foggiani

Quella che doveva essere una gita di piacere, per 52 foggiani, a San Fele (Pz), si è trasformata in una disavventura sotto il sole cocente.

La gita organizzata da Jole Figurella, presidente dell’associazione di volontariato “Cuore di Foggia”, domenica scorsa con destinazione San Fele, in provincia di Potenza, si è trasformata in una spiacevole giornata da dimenticare. Il gruppo di turisti foggiani, per trascorrere una domenica diversa, si è recato a San Fele per visitare il centro lucano e soprattutto per ammirare le cascate in località Matise.

Tuttavia, giunti a 4,5 chilometri dalle cascate, i turisti hanno scoperto l’esistenza di un’ordinanza sindacale che vieta ai mezzi di trasporto privato di percorrere quegli ultimi chilometri. Senza perdersi d’animo, capeggiati da Jole Figurella e da Mario Ilio Guadagno, si sono incamminati verso le cascate. Dopo circa 2 chilometri, il gruppo composto anche da bambini e persone di mezza età, stremati dal sole, non è riuscito ad andare avanti.

In preda anche ad un po’ di sconforto, come racconta Figurella, avrebbero chiamato dapprima i carabinieri del posto e in un secondo momento lo stesso sindaco del paese, chiedendo un aiuto o quantomeno una navetta, trovandosi, tra l'altro, su una strada trafficata sprovvista di marciapiedi.

Di contro, stando al racconto di Figurella, avrebbero ricevuto in entrambi i casi una risposta negativa. Jole Figurella racconta che il sindaco le avrebbe riferito che non era un suo problema e che, se si fossero sentiti male, avrebbero potuto chiamare il 118.

Tra sconcerto e sconforto, il raggruppamento, sempre sotto al sole, tra salite e discese, ha ripercorso il tragitto appena effettuato, tornando verso il pullman per far ritorno a casa. Il giorno successivo, Figurella ha inviato una pec di denuncia sia al presidente della Regione Basilicata e al Prefetto di Potenza. Quello che poteva essere un buon motivo per pubblicizzare il turismo in Basilicata, si è trasformata, invece, in un’occasione per allontanare i turisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gita fuoriporta da incubo per un gruppo di turisti foggiani

FoggiaToday è in caricamento