Cronaca

Amica, sindacati: “E' impossibile conferire i rifiuti in discarica”

L'azienda non ha più la gestione dell'impianto di Passo Breccioso. Indetta una conferenza stampa il 7 marzo dalle 10:00 alle 12:00 presso la sede di via Miranda. "Emergenza non dipende dai lavoratori"

Rifiuti Borgo Segezia

Sul fronte rifiuti i sindacati di categoria di Amica SpA non ci stanno e insieme ai lavoratori si danno appuntamento il  7 marzo presso la sede di via Miranda per comunicare alla città, tramite gli organi d’informazione, le ragioni di un’emergenza provocata – a loro dire – “con un colpo di mano da qualcuno indignato per il nostro fare”.

"Ai sindacari corre I'obbligo di ringraziare tutti i lavoratori della Società per gli sforzi messi in campo quotidianamente, nonostante le numerose e mai cessate difficoltà. E' ormai noto a tutti come la città da svariati giorni si presenta ai propri utenti in una condizione di buona ripresa, offrendo un servizio costante e di qualità. L'arrivo di nuovi cassonetti, l'efficienza di quei pochi automezzi disponibili e la garanzia dei flussi finanziari necessari per far fronte alle spese giornaliere, hanno consentito e consentiranno alla tecnostruttura una programmazione sui servizi a breve e medio termine".

Ma in questi ultimi anni – secondo le sigle sindacali - alla cittadinanza sarebbe stata raccontata una realtà completamente distorta e non veritiera sul piano delle responsabilità.

Tant’è – sottolineano – che da giorni I'Amica non ha più la gestione della discarica di Passo Breccioso: “O è I'inizio della privatizzazione della parte produttiva del ciclo dei rifiuti, gli impianti, o è un'altra dimostrazione di superficialità nella gestione della cosa pubblica che ci riporterà, malgrado tutti gli sforzi, a vivere una nuova emergenza igienico-sanitaria in città”.

Dalla giornata di sabato è praticamente impossibile conferire i rifiuti in discarica “per mancanza delle norme di sicurezza”. Per questo motivo i camion sono stracomi.

Adesso pensiamo sia arrivata l'ora di dire basta. I cittadini hanno il diritto di sapere che nonostante i sacrifici dei lavoratori, ogni qualvolta il servizio, seppur tra mille difficoltà, trova il giusto equilibrio tra qualità ed efficienza, c'è qualcuno che con un colpo di mano provoca una nuova emergenza” tuonano i sindacati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amica, sindacati: “E' impossibile conferire i rifiuti in discarica”

FoggiaToday è in caricamento