Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

La Puglia spera nell'arancione: incidenza sotto i 250 casi ed rt in calo, ma verdetto in bilico fino all'ultimo

Il dato dei contagi nella settimana 5-11 aprile evidenzia una netta discesa. In controtendenza, però, resta il dato dei ricoverati. Domani il verdetto sulla permanenza in zona rossa oppure sul passaggio in zona arancione

Puglia arancione dalla prossima settimana? Non è affatto utopistico pensarlo. Lo suggeriscono i dati, lo ha confermato lo stesso Governatore della Regione Michele Emiliano nella giornata di ieri: "Se l'andamento dei contagi rimanesse stabile, tra 7 giorni in Puglia ci aspettiamo di scendere sotto i 200 casi per 100mila abitanti e tra 14 giorni sotto i 150 casi". Zona arancione vorrebbe dire meno restrizioni (ma non un "libera tutti", naturalmente) e un po' di respiro per diverse attività rimaste chiuse nell'ultimo mese. 

Effettivamente, il dato dei contagi nella settimana 5-11 aprile evidenzia una netta discesa: 9335 i casi accertati dai bollettini regionali, con una incidenza di 236.1 casi per 100mila abitanti. Analizzando, invece, i dati divulgati dall'Istituto Superiore di sanità (quelli che vengono tenuti in considerazione nel Monitoraggio della Cabina di regia), classificati per data prelievo/diagnosi e non per data di notifica, il numero di casi registrati è più basso, come si può dedurre dall'Epicentro Iss: l'incidenza in Puglia nella settimana passata si è attestata tra i 200 e i 250 casi per 100mila abitanti, dunque al di sotto della soglia critica fissata dal Governo.

2021-04-15_104132-2

Due indizi che fanno una prova e che potrebbero riavvicinare la Puglia alla zona arancione. A questi va aggiunto l'altro indizio dell'indice di contagio rt dell'1,04 e comunque sotto la soglia massima dell'1,25. 

Ma in questi casi l'utilizzo del condizionale è d'obbligo. Non è infatti da escludere del tutto la possibilità che la Puglia resti in zona rossa ancora per un'altra settimana.

Si tratta, infatti, di un trend che va consolidato per evitare che l'incidenza risalga facendo ripiombare la Puglia in zona rossa nelle settimane successive. Un rischio da scongiurare assolutamente. Le indicazioni in questa prima metà di settimana sono incoraggianti: la media giornaliera dei contagi è scesa a 1164,6 casi, con un tasso positività medio del 10%. Se il dato si consolidasse anche nella seconda metà della settimana in corso, l'incidenza si attesterebbe sui 206.1 contagi. E solo allora si potrà immaginare a una concreta discesa della curva. Quali sono le armi per dar continuità ai miglioramenti? Fermo restando il rispetto delle regole di prevenzione, serve una sterzata netta alla campagna vaccinale. Come riporta YouTrend, dopo i disastri delle scorse settimane, negli ultimi giorni la Puglia ha accelerato il ritmo, abbandonando la coda della classifica, ma con un indice ancora troppo basso (57), seppur in netto rialzo (+14) rispetto alla scorsa settimana. La percentuale di dosi somministrate è dell'82%, mentre sale al 73% la percentuale di over 80 che hanno ricevuto la prima dose. Resta ancora bassissima la percentuale relativa ai pugliesi over 70: solo il 6% di loro ha ricevuto la prima dose, percentuale analoga alla Lombardia, migliore solo della Basilicata. Va detto, però, che la graduatoria di Youtrend tiene conto dei dati aggiornati al 12 aprile. 

In controtendenza, però, resta il dato dei ricoverati. Se da un lato è vero che il numero di pazienti ospedalizzati è in leggera flessione (dai 2297 dello scorso 7 aprile si è arrivati ai 2205 di ieri) è altrettanto evidente l'aumento dei casi gravi, testimoniato dal nuovo record di pazienti in terapia intensiva registrato ieri (270).

Dal 15 marzo, giorno in cui la Puglia entrò in zona rossa, a oggi, le presenze nei reparti di rianimazione sono cresciute del 42,8% (da 189 a 270), e del 30% se si considera il numero complessivo dei ricoverati (ovvero, includendo anche i pazienti dei reparti di malattie infettive e pneumologia). Numeri comunque ancora troppo alti, così come quello dei decessi: 277 negli ultimi sette giorni, 132 negli ultimi tre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Puglia spera nell'arancione: incidenza sotto i 250 casi ed rt in calo, ma verdetto in bilico fino all'ultimo

FoggiaToday è in caricamento