Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Lotta alle mafie: la 'firma' di Libera e la Dia per diffondere la cultura della legalità e 'salvare' le nuove generazioni

Protocollo d’intesa siglato tra il presidente di ‘Libera’, don Luigi Ciotti e il direttore della Direzione investigativa antimafia, Maurizio Vallone. Gli obiettivi in favore dei giovani

Diffondere la cultura della legalità in favore delle nuove generazioni, è questo l’obiettivo del protocollo d’intesa siglato tra il presidente di ‘Libera’, don Luigi Ciotti e il direttore della Direzione investigativa antimafia, dirigente generale di pubblica sicurezza Maurizio Vallone.

L’intesa, che trova il suo fondamento nell’accordo pattizio già stipulato tra la stessa Libera e il Dipartimento della pubblica sicurezza, del quale costituisce un naturale corollario, si inserisce nel più ampio quadro delle iniziative rivolte a promuovere attività educative e culturali in favore dei giovani presso gli istituti di istruzione di ogni ordine e grado e le sedi universitarie attraverso l’organizzazione di percorsi formativi e informativi, dibattiti, mostre, proiezioni e altre forme di comunicazioni, aventi ad oggetto la diffusione della legalità e della responsabilità e del contrasto alle associazioni di tipo mafioso.

Inoltre Libera, nell’ambito delle prerogative riconosciute al direttore della Dia in materia di proposta delle misure di prevenzione e di indagini patrimoniali ed all’attività di analisi finalizzata al contrasto della criminalità organizzata si impegna, anche mediante la propria rete sul territorio, a segnalare alle Articolazioni territoriali della Dia le situazioni di criticità che necessitano di eventuali approfondimenti/interventi, affinché possano essere avviate le conseguenti iniziative.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta alle mafie: la 'firma' di Libera e la Dia per diffondere la cultura della legalità e 'salvare' le nuove generazioni

FoggiaToday è in caricamento