rotate-mobile
Cronaca

Asl e Comune rispondono con i fatti ai bisogni reali della gente

Attilio Manfrini e Pasquale Pellegrino hanno sottoscritto tre protocolli d'intesa che prevedono anche l'assistenza domiciliare integrata

Calibrare i bisogni reali del territorio e rispondere con i fatti. Con questo spirito Comune e Asl di Foggia hanno sottoscritto, non uno, ma ben tre protocolli d’intesa. Attilio Manfrini e Pasquale Pellegrino hanno firmato per avviare una serie di servizi che prevedono tra gli altri anche l’assistenza domiciliare integrata, vale a dire la possibilità di mantenere la persona nel proprio contesto di vita con interventi di sostegno al nucleo familiare e alla persona, con prestazioni sociosanitarie integrate tra loro ed erogate in regime domiciliare, riducendo in questo modo anche la presenza in ospedale.

“Questi accordi sono frutto dell’attenzione che le istituzioni ripongono sulle necessità del cittadino e bisogna dare atto all’assessorato alle Politiche Sociali per l’enorme mole di lavoro che ha portato negli ultimi tempi a importanti risultati”, ha commentato il direttore generale dell’Asl Manfrini.

Tra i progetti c’è anche la porta unica di accesso, vale a dire cinque postazioni, una per ogni circoscrizione e due in assessorato, che avranno la funzione di garantire l’accesso unitario al sistema integrato dei servizi socio-sanitari con l’orientamento, l’accoglienza e lo smistamento delle domanda di servizi territoriali; l’istruttoria di tutte le richieste di assistenza domiciliare ed una serie di altri soluzioni.

L’unità di valutazione multidimensionale avrà invece l’obiettivo di favorire una idonea permanenza della persona in stato di bisogno sociosanitario presso il proprio domicilio, promuovendo il miglioramento della qualità della vita nei servizi residenziali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asl e Comune rispondono con i fatti ai bisogni reali della gente

FoggiaToday è in caricamento