rotate-mobile
Cronaca Manfredonia

Prosegue la 'guerra' dei pescatori di Manfredonia: marinerie di Puglia accolte al Ministero

Primo incontro proficuo. Il legale portavoce Fischetti: "Ci si è fatto carico di creare le condizioni ideali per l’incontro che si terrà il 24 ottobre con il Ministro in persona e le Associazioni di categoria ad un tavolo tecnico"

Una delegazione delle marinerie della Puglia e della Calabria è stata ricevuta, ieri mattina, al Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, dal direttore generale responsabile della pesca, Riccardo Rigillo, dal capo di gabinetto del ministro e dal comandante generale delle capitanerie di porto ammiraglio Giannone.

Pescatori in rivolta, bombe carta e due poliziotti feriti

"Gli argomenti posti all’ordine del giorno sono stati molteplici", spiega l'avvocato Pierpaolo Fischetti, portavoce unico della Marineria di Manfredonia, "sintetizzabili nella materia sanzionatoria inerente la decurtazione che intacca l’indennità del fermo biologico e i punti sulla licenza; sulla circostanza di verificare alcuni aspetti di studi biologici che hanno influenzato la normativa europea in merito alla tipologia delle coste, dei fondali e della specie ittica totalmente in contrasto con la realtà dei nostri mari. Tale interlocuzione è risultata proficua e ci si è fatto carico di creare le condizioni ideali per l’incontro che si terrà il 24 ottobre con il Ministro in persona e le Associazioni di categoria ad un tavolo tecnico". All'incontro hanno presenziato da esterni il deputato sipontino Antonio Tasso e la senatrice molfettese Carmela Minuto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosegue la 'guerra' dei pescatori di Manfredonia: marinerie di Puglia accolte al Ministero

FoggiaToday è in caricamento