Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Amendola: il personale di cucina conferma lo stato di agitazione

La Fialt conferma lo stato lo stato di agitazione e il blocco immediato di tutte le flessibilità del personale di cucina del 32esimo stormo

Prosegue lo stato di agitazione del personale di cucina del 32esimo stormo dell'aeroporto Amendola. La Fialt denuncia "l’indifferenza dei responsabili aziendali della ditta LADISA S.P.A.” che gestisce in appalto il servizio di cucina e magazzino derrate. "Nonostante le nostre continue sollecitazioni nulla è cambiato" afferma il segretario Alberto Pinto.

"L’utilizzo indiscriminato dello strumento della “Banca ore, la mancata consegna del vestiario e di alcuni D.P.I., la discussione ed approvazione del piano ferie anno 2011, oltre al ripristino dei versamenti relativi all’assistenza sanitaria integrativa". Sono questi i punti sottolineati dai lavoratori.

Il segretario generale Alberto Pinto: "Abbiamo ufficialmente chiesto l’intervento del Prefetto di Foggia, tenuto conto della delicata situazione e dell’amplificazione delle problematiche presso l’appalto, provocato dal silenzio dell’azienda. Inoltre, confermando lo stato di agitazione del personale di cucina, da oggi i lavoratori interrompono qualsiasi forma di flessibilità (banca ore, orario supplementare, ecc.), preannunciamo a questo punto, in mancanza della costituzione del tavolo istituzionale in tempi brevissimi, un’azione di protesta più incisiva, con almeno un’intera giornata di sciopero, scusandoci fin da ora per eventuali disservizi e ritardi con i fruitori della mensa dell’aeroporto militare".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amendola: il personale di cucina conferma lo stato di agitazione

FoggiaToday è in caricamento