"Casa e documenti nostro diritto, ghetti e sfruttamento vostro profitto": i migranti protestano in Questura

Un centinaio di migranti sono stati allontanati dalla questura, ma la protesta si è spostata in strada, creando disagi alla circolazione. Permessi di soggiorno, case e diritti sul lavoro le richieste avanzate dai manifestanti

La protesta in via Gramsci - FOTO D'AGOSTINO

Un centinaio di migranti si sono dati appuntamento in via Gramsci, per dare vita ad una animata protesta nei pressi della questura di Foggia, ed impedendo di fatto l'ingresso e l'uscita dagli uffici di via Gramsci.

Gli stessi - spalleggiati da gruppi organizzati come 'Campagna in lotta' - sono stati prontamente allontanati dalla polizia dall'ingresso della questura, ma la protesta si è spostata in strada, tra via Gramsci e viale Ofanto, creando disagi alla circolazione. Permessi di soggiorno, case e diritti sul lavoro le richieste avanzate dai migranti. A sostenere le loro motivazioni alcuni striscioni e slogan: tra questi, "Casa e documenti nostro diritto, ghetti e sfruttamento vostro profitto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento