La 'battaglia delle mimose', donne "invisibili e sfruttate" protestano a Foggia. Soumahoro: "Emiliano stai sbagliando"

Nel giorno della Festa per i diritti della Donna, la Lega braccianti di Aboubakar torna a protestare e questa volta per ricordare l'importanza della donna, nel mondo del lavoro.

"Uguale lavoro, uguale salario". Questo il claim dei manifestanti davanti alla Prefettura di Foggia, per ricordare i diritti delle donne, impiegate nil mondo del lavoro, molto spesso calpestati. Il che avviene maggiormente proprio tra le braccianti agricole, ma non solo e non solo per le extracomunitarie. Gli stessi diritti vengono ignorati anche per le italiane, anch'esse inserite nella filiera dell'alimentare.

È non risparmia nemmeno Emiliano, Soumahoro, il quale gli recrimina una assenza totale sugli argomenti dell'assistenzialismo. "Le foresterie e le cooperative non aiutano i lavoratori o i migranti, ma creano assistenzialismo e razzismo perché, vedi la foresteria all'interno di Casa Sankara, ospitano esclusivamente stranieri e straniere", conclude il leader della Lega braccianti. 

Si parla di

Video popolari

La 'battaglia delle mimose', donne "invisibili e sfruttate" protestano a Foggia. Soumahoro: "Emiliano stai sbagliando"

FoggiaToday è in caricamento