Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La 'battaglia delle mimose', donne "invisibili e sfruttate" protestano a Foggia. Soumahoro: "Emiliano stai sbagliando"

Nel giorno della Festa per i diritti della Donna, la Lega braccianti di Aboubakar torna a protestare e questa volta per ricordare l'importanza della donna, nel mondo del lavoro.

 

"Uguale lavoro, uguale salario". Questo il claim dei manifestanti davanti alla Prefettura di Foggia, per ricordare i diritti delle donne, impiegate nil mondo del lavoro, molto spesso calpestati. Il che avviene maggiormente proprio tra le braccianti agricole, ma non solo e non solo per le extracomunitarie. Gli stessi diritti vengono ignorati anche per le italiane, anch'esse inserite nella filiera dell'alimentare.

È non risparmia nemmeno Emiliano, Soumahoro, il quale gli recrimina una assenza totale sugli argomenti dell'assistenzialismo. "Le foresterie e le cooperative non aiutano i lavoratori o i migranti, ma creano assistenzialismo e razzismo perché, vedi la foresteria all'interno di Casa Sankara, ospitano esclusivamente stranieri e straniere", conclude il leader della Lega braccianti. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento