menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli studenti hanno paura: "Al Poerio si muore, vogliamo una scuola più sicura"

La richiesta degli studenti che questa mattina hanno protestato davanti l'istituto scolastico di Corso Roma: "Dalla Provincia vogliamo 36 aule per evitare i turni pomeridiani"

Gli studenti del liceo Poerio di Foggia non ci stanno, e nonostante le rassicurazioni della Provincia circa lo stanziamento di 600mila euro per i lavori di manutenzione e messa in sicurezza dei locali degli istituti di Corso Roma e piazza Goppingen, questa mattina hanno protestato davanti l’istituto dove alcuni giorni fa sono piovuti mattoni e calcinacci in un'aula del secondo piano, fortunatamente senza conseguenze perché il distacco dell'intonaco sarebbe avvenuto nella notte tra il 6 e 7 ottobre.

AL POERIO PIOVONO MATTONI E CALCINACCI

In centinaia hanno esposto striscioni eloquenti: da “Scuole misure senza mezze misure” a “Vogliamo una scuola più sicura, al Poerio di muore”. A documentare la protesta degli studenti, anche Eugenio “Il Genio” di Striscia La Notizia. “Dalla Provincia vogliamo 36 aule per evitare i turni pomeridiani” la richiesta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento