Protesta allo Zaccheria: lavoratori smontano recinzione stadio, poi la ripristinano

La protesta dei lavoratori della Gaia Costruzioni, ditta alla quale il Comune deve 220mila euro per i lavori allo stadio. L'avv. Alfonso Buono: "Siamo in attesa di una possibile convocazione presso l'ufficio di Gabinetto"

Foto di Aky Il Grande

La crisi morde e a pagarne le spese sono soprattutto le imprese foggiane. Dopo il caso della ditta Tucci, questa mattina a montare la protesta, in via Gioberti, sono stati i lavoratori della Gaia Costruzioni, ditta alla quale spetterebbero circa 220mila euro dal Comune di Foggia, quale differenza per i lavori eseguiti all’esterno dello stadio comunale.

Per questo motivo, alle prime ore del mattino, i dipendenti dell’imprenditore Ferrara si sono recati sul posto e hanno cominciato a smontare la recinzione perimetrale della Tribuna Ovest, gesto estremo e disperato maturato da tempo e messo in atto nella settimana che precede la partita contro il Poggibonsi, che dovrebbe sancire la promozione del Foggia Calcio in Lega Pro.

Sul posto, alla presenza degli uomini della Digos, si è precipitato il sindaco Mongelli, che dopo un breve colloquio si è assunto l’impegno di risolvere la situazione: “Siamo in attesa di avere, questo pomeriggio, la comunicazione di una possibile convocazione per domani mattina presso l’ufficio di gabinetto” dichiara a Foggia Today l’avv. Alfonso Buono.

Nel frattempo – fa sapere il legale della Gaia Costruzioni – parte della recinzione rimossa è stata prontamente ripristinata dagli stessi lavoratori, evidentemente pronti a ritornare sul posto se la situazione dovesse precipitare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento