menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Marco in Lamis, sanità: l’Umberto I verso la riconversione

Cento cittadini sammarchesi protestano in via Capruzzi. Fiore e Marino hanno rassicurato il dimissionario Lombardi e i sindaci di Monte Sant'Angelo e Torremaggiore. Si va verso la riconversione contestuale alla chiusura

Sembra aver sortito l’effetto sperato la protesta di circa un centinaio di persone di San Marco in Lamis che da questa mattina si trovano a Bari presso la sede regionale di Via Capruzzi. Sindaci, assessori, consiglieri comunali, segretari di partito e la società civile hanno raggiunto con due pullman la sede della Regione Puglia, dove questo pomeriggio verrà ufficialmente approvato il piano di riordino ospedaliero. E' presente anche una delegazione di Rignano con a capo il sindaco Antonio Gisolfi e l'assessore Luigi Di Claudio, oltre agli operatori ospedalieri del paese. "Anche Rignano affianca la comunità di San Marco in questa battaglia, perche' l'ospedale è il nostro punto di riferimento per la cura dei tanti nostri concittadini" ha dichiarato Gisolfi

Con loro anche le delegazioni di Monte Sant’Angelo e Torremaggiore. I sindaci dei tre nosocomi hanno appena terminato un lungo colloquio con l’assessore alla Sanità Tommaso Fiore e il presidente della commissione Dino Marino.

Sembra che quel briciolo di speranza da sempre coltivato dagli amministratori delle tre cittadine, questo pomeriggio possa trasformarsi in certezza: al centro della trattativa ci sarebbe la questione della riconversione contestuale alla chiusura delle tre strutture ospedaliere, tant’è che nel primo pomeriggio in aula si discuterà della legge "Norme in materia di residenze Sanitarie assistenziali, Riabilitazione e Hospice" presentata dal PD.

L’assessore alla Sanità ha rassicurato le organizzazioni sindacali e i sindaci dei tre ospedali interessati sulla ricollocazione del personale. Non ci saranno grossissimi contraccolpi.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento