Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Cerignola

Cerignola, si appartava con ragazzi minorenni in un B&B: arrestato edicolante

L'uomo, di 36 anni, dovrà rispondere di prostituzione minorile. La polizia, infatti, ha accertato la dazione di denaro dietro a effusioni e prestazioni sessuali

Quando la polizia ha fatto irruzione nella camera di un bed&breakfast di Cerignola, era già tutto pronto: forbici, scotch e preservativo sul comodino, e un minorenne steso sul letto, in boxer. Una situazione che, secondo gli agenti del commissariato ofantino si sarebbe ripetuta almeno altre 10 volte, sempre nella stessa camera, sempre con ragazzi minorenni e di nazionalità rumena.

Tre quelli fino ad ora ascoltati dalla polizia che, per il fatto, ha arrestato un uomo di 36 anni, incensurato. Per lui l’accusa è di prostituzione minorile, avendo accertato la dazione di denaro per ogni prestazione consumata, completa e non. Cifre variabili - da 25 a 60 euro a seconda della disponibilità di denaro dell’uomo, un edicolante della città - e che facevano leva sullo stato di necessità dei ragazzi adescati proprio nei pressi dell’edicola.

IL VIDEO DELLE INDAGINI

Le indagini sono partite a metà novembre, grazie ad una segnalazione anonima giunta in commissariato. Così, i poliziotti hanno cominciato a monitorare gli spostamenti del 36enne, sorpreso in più occasioni in compagnia di ragazzini di 16 o 17 anni, che lo raggiungevano nei pressi del B&B con il cappuccio della felpa a nascondere il viso.

Quando i poliziotti sono entrati nella camera d’albergo, hanno scoperto il 36enne e il ragazzo in atteggiamenti intimi ed inequivocabili. Nella stessa occasione, gli agenti hanno anche sequestrato un rotolo di scotch e un paio di forbici: il 17enne ha spiegato che nel precedente incontro era stato legato ai polsi dall’uomo. Per quell’incontro, il minore avrebbe ricevuto la somma di 45 euro.

Nella “rete” dell’uomo anche un 16enne che, dopo i primi incontri, aveva provato a ribellarsi a questa consuetudine minacciando di raccontare tutto ai genitori, ma il suo silenzio è stato comprato per 200 euro. Sul fatto, sono in corso ulteriori indagini finalizzate a vagliare eventuali responsabilità del titolare del B&B in questione ed il numero di minori coinvolti in questa rete. Al momento, infatti, gli agenti diretti dal vice questore Loreta Colasuonno non escludono il coinvolgimento di altri minorenni, anche cerignolani. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal G.I.P. del Tribunale di Bari, su richiesta della Procura ordinaria di Bari. L’uomo ha poi beneficiato dei domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerignola, si appartava con ragazzi minorenni in un B&B: arrestato edicolante

FoggiaToday è in caricamento