Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Minorenne romena denuncia connazionale e foggiano: "Mi costringevano a prostituirmi"

La malcapitata e la connazionale alloggiavano in un albergo del litorale fanese. Ai carabinieri di Marotta la ragazza ha denunciato i soprusi e le violenze subite

Una minorenne romena, costretta da una connazionale e da un foggiano a prostituirsi, è stata salvata dai carabinieri di Marotta. La ragazza era alloggiata in un albergo del litorale fanese insieme alla connazionale, T. M., 24 anni, che ne gestiva l'attività.

I militari sono poi arrivati a C. C., un 33enne foggiano, capofila della piccola rete di prostituzione e finanziatore dell'attività. Arrivata in Italia nell'agosto del 2013 con la mediazione della connazionale e il contributo economico del foggiano, la giovane aveva iniziato a prostituirsi a Firenze.

Solo recentemente si era trasferita a Marotta. Ai carabinieri la ragazza, che è stata affidata ai Servizi Sociali del Comune di Fano, ha denunciato i soprusi e le violenze subite.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenne romena denuncia connazionale e foggiano: "Mi costringevano a prostituirmi"

FoggiaToday è in caricamento