Investe e uccide ragazza, poi simula il furto dell’auto: nei guai parrucchiere foggiano

La tragedia la sera del 31 ottobre, lungo la circonvallazione di Foggia. La donna, 25enne di nazionalità rumena, è morta dopo ore di agonia. Denunciato per omicidio colposo il pirata della strada, un parrucchiere foggiano

Immagine di repertorio

Investe una giovane donna lungo la circonvallazione e scappa. Poi denuncia il furto della sua autovettura per allontanare da sé eventuali sospetti. Una simulazione che non ha tratto in inganno i carabinieri della compagnia di Foggia che nel giro di due giorni sono risaliti al parrucchiere foggiano, incensurato, di 32 anni, denunciato per omicidio colposo dopo aver travolto, con la sua auto, una 25enne di nazionalità rumena.

Il fatto è successo la sera di Halloween: alle 21.30, lungo la circonvallazione, una Citroen C3 grigia ha investito in pieno la 25enne rumena Doinita Viorica Liunita ed è poi fuggita lasciando la donna agonizzante sull’asfalto, in una piazzola di sosta della Statale 673. A soccorrere la donna, poco dopo, gli operatori del 118 allertati da altri automobilisti in transito. Trasportata al pronto soccorso cittadino, le condizioni della 25enne sono apparse sin da subito disperate.

E’ stata quindi trasportata all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo ormai in coma, ed è lì che è deceduta lunedì mattina. Nel frattempo i carabinieri avevano avviato le indagini del caso per risalire al pirata della strada, raccogliendo sul posto vari frammenti di un fanalino trasparente e di un paraurti di un’auto grigia che, stando ai rilievi effettuati e alle testimonianze raccolte, aveva travolto la donna a velocità sostenuta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La svolta è avvenuta il giorno seguente, quando un 32enne foggiano ha denunciato presso gli uffici della questura il furto della propria autovettura Citroen C3 di colore grigio. La vettura è stata ritrovata poche ore dopo in via Forcella e presentava la parte anteriore destra pesantemente danneggiata, nonché tracce di sangue sul montante del parabrezza. Accompagnato in caserma, dopo un iniziale silenzio, il 32enne – incensurato – è crollato confessando le sue responsabilità e ammettendo di essere fuggito e di aver simulato il furto del mezzo, perché in preda al panico. Il ragazzo è stato denunciato per omicidio colposo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento